avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

28 lug 2015

LUNA poesia di Zoran Pevec





Zoran Pevec

Luna diši kot bezeg.
Dva filozofa se pogovarjata
o odtenku vonjave
in ali je ta plod domišljije
ali resničnega sveta.
Intenca odgovora
je vgrajena v mestni zid
in modro molči,
kajti molk je v ptici,
je v angelu,
leži v senci brez pogleda.
Ko angel zaustavi svet,
in ko se ta znova požene v tek,
je mestni zid dvakrat podčrtan s svinčnikom
ob strani pa so zapisane besede,
da je vsak prvi ponedeljek v mesecu,
ogled kamnov zidu zastonj.
In luna –
ta, še vedno diši kot bezeg.
Zoran Pevec


LUNA

La luna profuma di sambuco.
Due filosofi discutono fra loro
sulle sfumature dell' odore
se è frutto di fantasia 
o d'un mondo reale. 
La risposta ,
nel muro cittadino 
tace azzurra,
silenzio abita l'essere alato
l'angelo,
nel coro d'ombra sosta
ritrae lo sguardo.
Quando l'angelo arresta il mondo, 
e quando si rimette a correre,
il muro cittadino sottolineato due volte a matita
con parole scritte a lato 
dice che ogni primo lunedì del mese 
c'è l'ispezione gratuita dei sassi del muro 
E la luna - 
profuma ancora di sambuco.

tradotto da olgica (non sono traduttrice di professione,mi scuso con l'autore per eventuali errate interpretazioni)

Zoran Pevec,nato a Celje  nel 1955 (Slovenija) è poeta,critico,redattore,membro del Circolo degli scrittori sloveni, direttore responsabile della rivista letteraria "Vpogled" e "Vsesledje".Pubblica le sue poesie nelle più importanti riviste letterarie della Slovenija.Ha ricevuto numerosi premi letterari importanti,le sue liriche sono tradotte in diverse lingue straniere. Ha pubblicato : "Orbis pictus" (1986), "»Zapisi pozabljenih« (1996), »Pod silikonskim nebom« (2000), »Moški v sobi« (2004), »V neki točki« (2006), nella raccolta »Glasovi slovenske poezije« ha pubblicato una selezione di poesie tradotte in inglese (2010), »Hasidski pevec« (2011), »To ni Michel Foucault« (2015) e una guida per scrivere poesie »Kako narediti pesem« (2006). 


immagine da "Zoran Pevec 2010" by 10296305425071257 - [1]. Licensed under CC BY 3.0 via Wikimedijina Zbirka - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Zoran_Pevec_2010.jpg#/media/File:Zoran_Pevec_2010.jpg


1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade